Post

L'aggressione alla Abramovic e la mia foto usata senza permesso

Immagine
Ieri ero nel cortile di Palazzo Strozzi quando Marina Abramovic è stata aggredita. Era appena uscita dalla sessione di firma copie e c'erano una trentina di persone ad aspettarla, tra cui la sottoscritta. Le ho fatto questa foto per avere un ricordo, poi mi sono scansata per farla passare.




Avevo già notato il tizio che si aggirava tra la gente con una tela in mano, un brutto ritratto della Abramovic. Pensavo che volesse farselo autografare. Invece quando lei è uscita il tizio si è mischiato nella folla e gliel'ha spaccato sulla testa. È stato un momento di tensione collettiva, l'aggressore è stato subito immobilizzato a terra dalla sicurezza. Con lo smartphone ho fatto questa foto:



La Abramovic era parecchio scossa ed è stata accompagnata subito nel bar, dove poco dopo ha chiesto di incontrare l'aggressore. Pare che lui non abbia spiccicato parola durante l'incontro. Poi tizio e tela sono stati portati via dalla polizia.

Una cosa che mi ha colpito molto è stata la …

La vita di Prima di Marian Thurm

Immagine
Ho finito di leggere La vita di Prima di Marian Thurm, tradotto da Monica Capuani, ed. Bollati Boringhieri. 
È la storia d'amore tra due newyorkesi - lei più proletaria, lui ricco - che si incontrano per caso in un caffè, si innamorano, mettono su famiglia, tentano di mischiare i loro mondi. 
Poi le cose cambiano, piano piano. All'inizio impercettibilmente, poi in un crescendo di segnali, inquietudini, anticipazioni misteriose... fino alla tragedia. 
Mi ha fatta riflettere, non per la storia in sé che è banale anche se ben costruita, specialmente i personaggi, ma per il fatto che ultimamente mi vada di leggere/guardare quasi esclusivamente roba ambientata a NY. Boh. 
Non aggiungo altro, trattasi di thriller e dunque evito spoiler. 
Voto quattro appartamenti in condominio di lusso a Manhattan:

L'ultimo anno della mia giovinezza di Costantino Della Gherardesca & Marco Cubeddu

Immagine
Ho finito di leggere L'ultimo anno della mia giovinezza di Costantino Della Gherardesca + Marco Cubeddu, il biografo ufficiale. 
Ciascun capitolo affronta una sfaccettatura, un "come" del Costa, in cui passato, presente ma sopratutto visione del mondo si mescolano per creare una serie di racconti davvero gradevoli che - non per essere stronza - non mi aspettavo minimamente. 

Mesi fa, infatti, ero andata alla presentazione del libro, fatta da Costantino e Cubeddu alla Feltrinelli di piazza della Repubblica, archiviandolo tra le letture leggere da fare in estate. 
Invece è un libro sfizioso che alterna i gustori siparietti di vita a riflessioni mature. 
Voto 4 Patek Philippe⌚⌚⌚⌚

Parlarne tra amici di Sally Rooney

Immagine
Ho finito di leggere Parlarne tra amici di Sally Rooney, edizione Einaudi, traduzione Maurizia Balmelli.
Trama.
Due studentesse poco più che ventenni fanno amicizia con una coppia più anziana, lei scrittrice, lui attore. Le ragazze si chiamano Bobbi e Frances, sono amiche, ex-amanti e performer di poesie in una Dublino dalle atmosfere tanto newyorkesi.
Mentre vengono inglobate nel mondo intellettuale e agiato della coppia, scatta la passione tra Frances e l'attore che è bello come il sole.
In un primo momento, come voto, avrei voluto dargli tre calici di vino. Poi ho letto che questo romanzo è l'opera prima di una scrittrice giovanissima, poco più che ventenne proprio come le sue protagoniste, allora mi è sembrato giusto aggiungere un quarto calice di vino rosso: 🍷🍷🍷🍷

La Vita segreta di Andrew O'Hagan

Immagine
Ho finito di leggere La Vita segreta Tre storie vere dell'èra digitale di Andrew O'Hagan, edizione Adelphi. Sono tre racconti, uno più bello dell'altro, a tema Internet, su tre personaggi a cavallo tra reale e virtuale. 
Il primo di questi è Assange di Wikileaks che l'autore ha seguito per un po' in qualità di ghostwriter. Il secondo è Ronnie Pinn, ragazzo morto negli anni 80 ma resuscitato da O'Hagan e fatto rivivere in rete con conseguenze sorprendenti. Infine c'è il racconto su Craig Wright, probabilmente la persona dietro Satoshi Nakamoto, l'inventore di bitcoin. 
Bello, come voto gli do quattro mostrilli alieni, dell'era di Space Invaders quando Internet era ancora una roba sconosciuta

Uomini e Topi di John Steinbeck

Immagine
Ho finito di leggere Uomini e Topi di John Steinbeck nella traduzione di Cesare Pavese.
Semplicemente un capolavoro.
Racconta la vita durissima e miserabile dei braccianti agricoli americani durante la Grande Depressione, sempre in viaggio da una fattoria all'altra per trovare un po' di lavoro.
I protagonisti sono Lenny e George, improbabile coppia di amici che cerca di sfangarla alla meno peggio, perché solo stando insieme si può sognare di cambiare la propria vita.
Racconto strepitoso, con un'ambientazione teatrale e uno stile di scrittura asciutto. Non c'è una sola  parola in tutto il libro che sia fuori posto.
Mi è venuta voglia di leggere anche la traduzione molto più recente di Michele Mari.
Voto: 5 topolini da tenere in tasca come simpatico antistress 🐀🐀🐀🐀🐀

Il caso Kakoiannis-Sforza di Francesco Recami

Immagine
Ho finito "Il caso Kakoiannis-Sforza" di Francesco Recami, edizione Sellerio. Carino, per via dell'ambientazione milanese che ho gradito molto.
Racconta di un gruppo di anziani, agiati e agitatissimi, che vivono nella stessa casa di ringhiera, si conoscono tra di loro e si fraintendono in continuazione.
Il protagonista è il signor Consonni, tappezziere in pensione, che ha tanto tempo libero e si diletta a risolvere casi misteriosi.
E uno di questi casi è al centro della vicenda: un intreccio intricatissimo che finisce per coinvolgere tutto il vicinato.
Mentre i vecchietti sono tutti attivi, i pochi giovani di contorno, invece, sono tutti esauriti e/o spiantati.
Carino, anche se la trama è un po' troppo forzata e mi ha strappato qualche sorriso involontario.
Voto, 3 bicchieri di Grand Marnier scolati di nascosto: