Godetevi la corsa di Irvine Welsh (recensione)

Godetevi la corsa di Irvine Welsh è un romanzo gradevole, con una trama vivace che si legge in soffio. È la storia di un tassista di Edimburgo, "Gas" Terry Lawson, ricciolone con una predilizione per le tute di acetato sgargianti, simpatico erotomane superdotato, naturalmente dedito anche a trafficucci un po' loschi con personaggi poco raccomandabili. Un tipo esagerato, come tutti i personaggi di IW che amo, un tizio che passa il tempo tra una scopata e l'altra a ingegnarsi nell'arte del rimorchio e della sopravvivenza spicciola.


Gas lega con un cliente, un americano miliardario, bigotto, protagonista di un reality che gli ha regalato la notorietà in tutto il mondo. Lo yankee si trova a passare dalla Scozia per concludere un certo affare riguardante l'acquisto di tre bottiglie di whisky rarissime e assume Terry come autista personale. Sullo sfondo una Edimburgo grigia e fredda, minacciata da un uragano, ribattezzato da tutti "Du' palle".

E poi c'è la solita, ricchissima costellazione di personaggi secondari e situazioni borderline che rende gli universi narrativi di Welsh immediatamente riconoscibili e anche tutti collegati tra di loro, con i personaggi che fanno capolino da un romanzo all'altro; qui è il caso di Sick Boy, nella versione di regista di film porno, attività in cui anche Terry si diletta come attore, vantando un bel tot. di titoli girati.

- Ma 'sto "Godetevi la corsa" ti è piaciuto? 
Sì, mi è piaciuto.

- Ma? 
Ma ormai sembra che IW vada avanti con il pilota automatico e molti aspetti dell'intreccio mi sono risultati telefonati (tra l'altro avevo avuto la stessa impressione anche con le Gemelle siamesi).

Comunque è sempre un bel leggere, anche solo per come rende l'ambientazione scozzese. Questo grazie anche alla traduzione di Massimo Bocchiola che fa ancora una volta un lavoro egregio. Anni fa, infatti, provai a leggere Marabou Stork Nightmares in lingua originale (dopo averlo letto in italiano e dunque con la storia fresca in testa) e sono ancora traumatizzata da quella lingua gergale, per me quasi del tutto incomprensibile.
Btw, se dovessi consigliare di leggere qualcosa di Welsh, consiglierei proprio MSN oppure il Lercio, prima di questo Godetevi la corsa.

Comunque Irivine ha il fuoco ai polpastrelli e pare stia già per sfornare il prossimo romanzo.

Commenti

  1. Non te ne perdi uno.....io li trovo insopportabili.......... ;P
    _M_

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io li adoro, li trovo divertenti, anche se mi stuccano un po' e dopo un romanzo di IW preferisco leggere cose di genere e stile completamente diverso. Comunque dovrei scrivere post anche sugli altri autori che leggo.

      Elimina

Posta un commento

Ciao, lascia un commento, se ti va!

Post popolari in questo blog

Tentativo di truffa porta a porta: Bartolini & co. per conto di Eni

Il mistero di Google +

Recruiting & Call Center