22 agosto 2018

La vita di Prima di Marian Thurm


Ho finito di leggere La vita di Prima di Marian Thurm, tradotto da Monica Capuani, ed. Bollati Boringhieri. 
È la storia d'amore tra due newyorkesi - lei più proletaria, lui ricco - che si incontrano per caso in un caffè, si innamorano, mettono su famiglia, tentano di mischiare i loro mondi. 
Poi le cose cambiano, piano piano. All'inizio impercettibilmente, poi in un crescendo di segnali, inquietudini, anticipazioni misteriose... fino alla tragedia. 
Mi ha fatta riflettere, non per la storia in sé che è banale anche se ben costruita, specialmente i personaggi, ma per il fatto che ultimamente mi vada di leggere/guardare quasi esclusivamente roba ambientata a NY. Boh. 
Non aggiungo altro, trattasi di thriller e dunque evito spoiler. 
Voto quattro appartamenti in condominio di lusso a Manhattan:

15 agosto 2018

L'ultimo anno della mia giovinezza di Costantino Della Gherardesca & Marco Cubeddu


Ho finito di leggere L'ultimo anno della mia giovinezza di Costantino Della Gherardesca + Marco Cubeddu, il biografo ufficiale. 
Ciascun capitolo affronta una sfaccettatura, un "come" del Costa, in cui passato, presente ma sopratutto visione del mondo si mescolano per creare una serie di racconti davvero gradevoli che - non per essere stronza - non mi aspettavo minimamente. 

Mesi fa, infatti, ero andata alla presentazione del libro, fatta da Costantino e Cubeddu alla Feltrinelli di piazza della Repubblica, archiviandolo tra le letture leggere da fare in estate. 
Invece è un libro sfizioso che alterna i gustori siparietti di vita a riflessioni mature. 
Voto 4 Patek Philippe

05 agosto 2018

Parlarne tra amici di Sally Rooney

Ho finito di leggere Parlarne tra amici di Sally Rooney, edizione Einaudi, traduzione Maurizia Balmelli.
Trama.
Due studentesse poco più che ventenni fanno amicizia con una coppia più anziana, lei scrittrice, lui attore. Le ragazze si chiamano Bobbi e Frances, sono amiche, ex-amanti e performer di poesie in una Dublino dalle atmosfere tanto newyorkesi.
Mentre vengono inglobate nel mondo intellettuale e agiato della coppia, scatta la passione tra Frances e l'attore che è bello come il sole.
In un primo momento, come voto, avrei voluto dargli tre calici di vino. Poi ho letto che questo romanzo è l'opera prima di una scrittrice giovanissima, poco più che ventenne proprio come le sue protagoniste, allora mi è sembrato giusto aggiungere un quarto calice di vino rosso: 🍷🍷🍷🍷